Quello che non mi piace

da | 15 Giu 2020

“Quello che non ti piace è molto spesso il punto di partenza per scoprire quello che ti piace”.

È questa la frase che mi frulla in testa in questi giorni.

Spesso le persone mi domandano:

“Ma come fai a saper fare così tante cose?”

Io, con un po’ di imbarazzo, rispondo che so fare tante cose perché sono curiosa.

Ho sempre voluto sapere come certe persone fanno quello che sanno fare.

Per esempio:

  • come si fa a fare musica e a suonare uno strumento?
  • Come si fa a dipingere un quadro?
  • Come si fa a disegnare bene?
  • Come si fa a fare video?

Riflettendoci meglio, però, ho capito che non si tratta solo di curiosità.

Spesso le scelte e le decisioni più importanti della mia vita sono state fatte partendo da quello che non mi piaceva.

Mi spiego meglio.

Quando mi trovavo invischiata in una situazione che non mi piaceva cercavo soluzioni per cambiare lo stato delle cose.

  • Ho imparato a cucire da giovanissima perché non mi piaceva non potermi permettere quei vestiti glamour che vedevo nelle sfilate di moda. La stoffa costava molto, molto meno.
  • Mi sono iscritta alle scuole serali sapendo bene che avrei dovuto sacrificare tutto il mio tempo libero e le vacanze per studiare, perché non mi piaceva il lavoro che avevo e volevo assolutamente migliorare la mia posizione.
  • Mi sono iscritta all’Università, sapendo, ancora una volta, che avrei dovuto mettere in sospeso la mia vita in favore dello studio, perché, di nuovo, non mi piaceva quello che facevo e volevo un lavoro diverso.
  • Ho imparato a seminare e curare il prato del mio giardino, perché non potevo permettermi un giardiniere e non mi piaceva vederlo in disordine
  • Sono andata via dall’Italia perché la vita che conducevo qui non mi piaceva e pensavo che ne avrei trovata un’altra migliore all’estero.
  • Sono tornata in Italia dall’estero perché le prospettive che si delineavano lì non mi piacevano e ho capito che sarei stata meglio in Italia.

Se ci penso bene, anche la decisione di creare da sola i miei gioielli nasce dal fatto che in commercio non trovavo nulla che mi piacesse.

Quante sono le cose che non ci piacciono e che ci permettono di imparare, acquisire nuove capacità, capire e anche crescere?

Ci avevi mai pensato?

Qual è il tuo elenco?

Se vuoi, raccontamelo nei commenti!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.