Blog

Nel Blog di 32 Dicembre  racconto le mie ispirazioni, i miei successi e le difficoltà della mia vita da SLASHER.

Di giorno lavoro in una grande azienda mentre nel mio tempo libero inseguo il mio sogno di diventare un’artista orafa e diffondere un nuovo modo, il mio modo, di intendere il Gioiello.

Ma in queste pagine ti racconto anche dei miei artisti orafi e designer preferiti,  delle icone della moda che hanno imposto il loro stile a  e anche degli imprenditori illuminati e geniali della scena nazionale e internazionale.
Puoi anche trovare molti  suggerimenti sul business e sui metodi di organizzazione, gli stessi che sperimento io: se funzionano per me potrebbero anche fare al caso tuo!

Barbara Brambillasca

Scopri le Collezioni

Ognuno di noi è speciale.
Così come un’opera d’arte ognuno di noi è unico e diverso da chiunque altro. Con i miei gioielli ti aiuto ad esprimere il tuo essere unica, originale e inimitabile. Perché i gioielli di 32 dicembre non sono fatti in serie, sono creati interamente a mano e ognuno di loro è un pezzo unico.
Proprio come te.

La News-LetterA 32

La mia NewsLetter è un canale diretto e privilegiato con cui ti racconto il “dietro le quinte” di 32 Dicembre.
Avrai in anteprima notizie sulle mie collezioni, sui progetti a cui sto lavorando, ti racconterò di pietre e metalli preziosi e, soprattutto, potrai avere in esclusiva buoni sconto per acquistare il tuo gioiello, quello che creerò apposta per te. Restiamo in contatto!

Le decisioni importanti

In questo anno di distanziamento sociale rischiamo di perdere la nostra umanità. Eppure, anche se lontani, possiamo ugualmente raccontare la storia delle nostre decisioni importanti e ispirare così chi si trova nell'indecisione di dover compiere una scelta. Sono le nostre storie che definiscono la nostra umanità e condividerle con gli altri è quando di più generoso possiamo fare.

Le decisioni importanti

My Zizi Jewels, i gioielli del gatto.

Michela Vallotto, in arte Zizi, la creatrice del brand My Zizi Jewels. Una artista che è arrivata all'arte orafa dopo percorsi diversi e alternativi che ha un percorso artistico simile al mio. Michela Vallorro ha dato ascolto alla sua voce interiore e ha creato il suo brand di gioielli che ha chiamato come il suo gatto, fedele e silenzioso compagno di vita che ama quanto ama il suo lavoro.

My Zizi Jewels - Michela Vallotto

Bette Davis: il Brutto Anatroccolo

Imparò a recitare in un’epoca in cui i produttori lanciavano nello star system solo bionde dal fascino irresistibile, ma lei, caparbia, non si arrese mai, non si lasciò influenzare da niente e da nessuno e divenne una tra le più grandi dive dello star system holliwoodiano.

Sarebbe stata probabilmente bruciata come strega se avesse vissuto due o trecento anni prima.
Lei, infatti, dava la curiosa sensazione di avere un potere che non poteva trovare sbocchi ordinari.
Ed è proprio questo potere - questo suo sapere che sarebbe diventata quello che voleva diventare - ad affascinarmi tremendamente.

Non potevo non raccontare la sua storia, i primi fallimenti, che comunque non l'hanno mai comunque distolta dal suo obiettivo, i suoi dolori, a cui reagiva con rabbia, ed infine il suo STILE.

Quando un gioiello è “un gioiello”?

Ma davvero è solo il valore e la preziosità di un oggetto a fare di questo un "gioiello"?

E’ solo grazie alle avanguardie artistiche se oggi è assolutamente logico e legittimo porsi questa domanda.

Una nuova generazione di orefici che, negli Anni Cinquanta del secolo scorso riprese l’idea del “fare gioiello” come “fare arte” già propria delle avanguardie storiche del passato che avevano già dato inizio a questo nuovo percorso.

Furono infatti queste Avanguardie Storiche che, attraverso una intensa sperimentazione, trasformarono l'oreficeria in una espressione artistica, creando gioielli dipinti e micro sculture che inaugurarono finalmente la strada del “gioiello d’artista”, sia che questo fosse realizzato con materiali nobili che con materiali poveri..

Gioiello contemporaneo: girocollo con gomitoli di lana

Correre dei rischi.

A inizio anno faccio sempre il punto della situazione e ripercorro le scelte che ho fatto negli ultmi anni. Spesso queste scelte comportavano dei rischi e molto spesso ne ho pagato le conseguenze. Ma nonostante le situazioni difficili in cui mi sono ritrovata a seguito di scelte sbagliate, ho avuto sempre l'occasione di imparare qualcosa di nuovo che mi permettesse di cogliere nuove e migliori opportunità.

Correre dei rischi