9 Marzo 2020

da | 16 Mar 2020

Questo ti voglio dire
ci dovevamo fermare.
Lo sapevamo. Lo sentivamo tutti
ch’era troppo furioso
il nostro fare. Stare dentro le cose.
Tutti fuori di noi.
Agitare ogni ora – farla fruttare.
Ci dovevamo fermare
e non ci riuscivamo.
Andava fatto insieme.
Rallentare la corsa.
Ma non ci riuscivamo….

È portentoso quello che succede.
E c’è dell’oro, credo, in questo tempo strano.
Forse ci sono doni.
Pepite d’oro per noi. Se ci aiutiamo.
C’è un molto forte richiamo
della specie ora e come specie adesso
deve pensarsi ognuno. Un comune destino
ci tiene qui. Lo sapevamo. Ma non troppo bene.
O tutti quanti o nessuno.
È potente la terra. Viva per davvero.
Io la sento pensante d’un pensiero
che noi non conosciamo.

Mariangela Gualtieri  “9 marzo 2020”

 

Vorrei continuare a poter scrivere di fashion, icone di stile  e soprattutto vorrei continuare a creare gioielli.
Ma improvvisamente il 9 marzo 2020, il mondo frenetico in cui vivevamo è cambiato e la domanda che tutti ci facciamo – in silenzio perchè nessuno osa pronunciarla ad alta voce – è se mai tornerà ad essere tutto come prima.
Quel mondo era troppo.
Troppo di tutto.
E spesso poco rispettoso e certe volte addirittura spietato.

Forse Mariangela Gualtieri,  nella sua poesia “9 Marzo 2020” ha ragione: ci sono pepite da cogliere, se le sappiamo vedere.
Riflessioni che questo tempo sospeso ci obbliga a fare.

La mia vita è cambiata completamente.
All’improvviso niente più mezzi sovraffollati, il duomo, l’ufficio e la calma del mio laboratorio. Le corse in fonderia..
Tutto la realtà è condensata nelle quattro mura di casa, l’ennesimo report da consegnare che tanto poi non legge nessuno, come se il management della mia azienda si illuda che stressare il personale con inutili richieste sia la soluzione migliore per sfuggire alla realtà. (Sì, è RIDICOLO, but it’s our part in the Play for Today).

Le telefonate quotidiane con i miei e con gli amici che non posso vedere
Abbiamo tutti la sensazione che il mondo possa finire domani.

Il mio augurio è davvero che tutti riescano a cogliere queste pepite di consapevolezza preziosa.
Spero che sia possibile uscire da questa situazione cambiati.
Più consapevoli della bellezza della nostra vita, della possibilità di scegliere, provare e sbagliare e riprovare.

 Coraggio.
Ce la faremo.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.